CODICE OFFERTA: G87412

Esplorando il Cile: Tour di 9 Notti del Cile


CILE
Un viaggio in Cile è molto di più che visitare un solo paese. E non solo perché nei confini territoriali rientrano, oltre alla lunga fascia di Sud America compresa tra le Ande e il Pacifico, anche l’Isola di Pasqua, a 3600 km dalla linea di costa in pieno Oceano Pacifico, e un’ampia
zona dell’Antartide rivendicata dal 1940. Composizione per cui il Cile vanta il soprannome di “nazione dei tre continenti”.
Questo ed altro scoprirai nel tuo viaggio in Cile. I silenzi tersi, palpitanti di stelle, del deserto di Atacama, il territorio più arido del pianeta, dove la pioggia sa farsi attendere anche per 400 anni e quando cade fa esplodere gli altopiani di fioriture improvvise e fugaci, sede di antiche, misteriose civiltà e dei principali osservatori astronomici. L’ecosistema del matorral chileno, di tipo mediterraneo, tipico del Cile centrale, che va dalla macchia oceanica fino agli ambienti d’alta montagna andini, passando per i boschi della Cordigliera della Costa e alcune delle regioni vinicole più floride dell’emisfero australe, soprattutto la Valle di Casablanca, all’interno del distretto produttivo di Aconcagua. E poi subentrano le impenetrabili foreste magellaniche della Patagonia e le lande steppose, sferzate dal vento, dell’arcipelago della Terra del Fuoco. 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

GIORNO 1
ITALIA – SANTIAGO
Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Santiago. Pasti e pernottamento a bordo.

GIORNO 2
ARRIVO A SANTIAGO
Arrivo, trasferimento e immediata sistemazione nelle camere (early check-in incluso). Nel pomeriggio camminata per il centro storico della città con visita della Cattedrale e del Palazzo del Governo “La Moneda” (ingresso non previsto) e la zona pedonale di “paseo” Ahumada. In seguito visita del Cerro San Cristobal (o similare), del quartiere di Bellavista e quello residenziale con eleganti palazzi. Pernottamento.

SANTIAGO
Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali. Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas, dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785, il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia Cousiño-Goyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico. Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere di artisti cileni e non solo. Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d'arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.

GIORNO 3
SANTIAGO – VINA DEL MAR – VALPARAISO - SANTIAGO
Prima colazione. Partenza verso la costa attraversando le valli di Curacavi e Casablanca famose per la produzione dei vini cileni di alta qualità. Visita di Vina del Mar e di Valparaiso. Rientro a Santiago nel pomeriggio. Pernottamento.

VALPARAISO
L’importanza di Valparaíso risale agli inizi dell’800, quando il porto iniziò a svilupparsi rapidamente per la sua posizione strategica lungo la rotta delle navi che attraversavano lo stretto di Magellano, unico passaggio tra i due oceani, diventando la principale città commerciale e finanziaria del Paese. Con la costruzione del Canale di Panama iniziò la decadenza e le industrie, le banche e gli imprenditori si trasferirono a Santiago. Di quel glorioso passato sono rimasti bellissimi palazzi e quartieri incastonati sulle pendici e sulla sommità delle colline che dividono la parte bassa e alta della città, collegata da ascensori risalenti al 1900 e ancor oggi funzionanti. Camminare per i “barrios”, i quartieri di Valparaíso, è come immergesi in una grande esposizione d’arte, tanto che nel 1992 fu inaugurato il museo a cielo aperto, una collezione di opere di 18 artisti cileni tra i quali Roberto Matta, Josè Balmes, Matilde Pérez e Nemesio Antúnez comprendente 20 murales che si sviluppano lungo le vie del Barrio Bellavista, riempiendo di colori scale, vie e pareti dove figure e personaggi convivono armoniosamente. Il centro storico di Valparaíso è stata dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2003, inoltre in città, nel Cerro Florida, si trova “la Sebastiana” una delle tre case di Pablo Neruda, il grande poeta e scrittore cileno da dove si gode di una magnifica vista sulla baia e sul porto.

GIORNO 4
SANTIAGO - CALAMA - SAN PEDRO DE ATACAMA
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Calama. Trasferimento a San Pedro de Atacama e sistemazione in hotel. Nel tardo pomeriggio visita della cordigliera del sale, la valle di Marte e la Valle della Luna, da dove si potrà godere di un meraviglioso tramonto sul deserto di Atacama. Pernottamento.
Attenzione: L’ordine delle escursioni è puramente indicativo e potrebbe subire variazioni. L’ordine definitivo, sarà comunicato all’arrivo a San Pedro de Atacama.

Distanza Calama – San Pedro de Atacama: 100 Km
Durata trasferimento: 1 ora ½ circa
Altitudine San Pedro de Atacama: 2.400 mslm

DESERTO DI ATACAMA
Il deserto di Atacama, il più lungo e arido della Terra, si estende da La Serena fino a Iquique e Arica ed è delimitato a ovest dall’Oceano Pacifico e ad est dalle Ande. Tutta l’area è un susseguirsi di paesaggi aridi che comprendono laghi salati, geysers, acque termali, inaspettate oasi e lagune, deserti sabbiosi, cime rocciose, vulcani attivi e canyon scolpiti dal vento che offrono uno scenario quasi marziano.

GIORNO 5
LAGUNAS ALTIPLANICAS, TOCONAO E SALAR DE ATACAMA
Prima colazione. Giornata di visita alle lagune Miñiques e Miscanti, due piccoli laghi d’altura nella Reserva Nacional de los Flamencos. Si percorrono circa 350 km. e si sale a circa 4.500 mt. sul livello del mare. Sosta nel villaggio di Socaire, caratterizzato dalla presenza di una piccola chiesa di epoca coloniale. Sosta nel villaggio di Toconao, piccolo “pueblo” coloniale interamente costruito in “liparite”. Proseguimento verso il Salar de Atacama, distesa di sale di rara bellezza che si estende per circa 300.000 ettari con una larghezza di 100 chilometri. All’interno del Salar si ammira la Laguna Chaxa, habitat dei fenicotteri rosa. Rientro in hotel a San Pedro de Atacama e pernottamento.

Distanza percorsa: 350 km
Altitudine massima: 4.500 m.s.l.m

SAN PEDRO DE ATACAMA
Il pittoresco villaggio di San Pedro de Atacama si trova a 2440 m.sl.m e si è trasformato nel corso degli ultimi anni da cittadina mineraria in zona turistica, con viali alberati, case di adobe, un’antica piazza dove si affacciano l’edificio municipale e la chiesa di San Pedro risalente al 1774, bar e ristoranti, negozi di artigianato e l’imperdibile Museo Arqueológico R. P. Gustavo Le Paige che raccoglie più di 380.000 reperti provenienti dalla regione e risalenti alla cultura atacameña. Il paese è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze naturalistiche della zona.

GIORNO 6
SAN PEDRO DE ATACAMA - GEISER DEL TATIO – CALAMA - SANTIAGO 
Partenza molto presto (04.00) per i Geiser del Tatio. Arrivo e visita guidata del campo geotermale per osservare le imponenti fumarole che raggiungono il loro massimo splendore prima dell’alba. Prima colazione di fronte ai Geiser e rientro a San Pedro de Atacama, attraverso un percorso spettacolare con vista dei Vulcani Tocorpuri e Sairecahur. Trasferimento all’aeroporto di Calama e partenza con volo di linea per Santiago. Arrivo e sistemazione in hotel vicino all'aeroporto. Pernottamento.

Distanza percorsa: 93 km
Altitudine massima raggiunta: 4.320 mslm

GEYSERS DEL TATIO All’alba, i Geisers del Tatio si possono osservare nella loro massima attività; incredibili colonne d’acqua e vapore scintillano nella luce del mattino offrendo uno spettacolo naturale impareggiabile.

GIORNO 7
SANTIAGO – PUNTA ARENAS – PUERTO NATALES 
Prima colazione. Partenza con volo di linea per Punta Arenas. Arrivo, trasferimento con bus di linea a Puerto Natales e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Durata volo: circa 3,30h
Distanza Punta Arenas – Puerto Natales: 246 Km
Durata trasferimento: circa 4 ore

GIORNO 8
GHIACCIAI BALMACEDA E SERRANO
Prima colazione. Intera giornata di escursione (collettiva con guida spagnolo/inglese) alla scoperta dei Ghiacciai Balmaceda e Serrano. Navigazione attraverso il fiordo Ultima Speranza per raggiungere i millenario ghiacciaio Balmaceda dove, con un po’ di fortuna si potranno osservare coline di cormorani e dei rari leoni marini (Lobo marino de dos pelos). Arrivo nella zona di Puerto Toro, sbarco e camminata (di circa 1000 metri) attraverso un meraviglioso bosco fino ad arrivare alla parete del ghiacciaio Serrano. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.
Attenzione: da aprile a dicembre, l’escursione opera solo di domenica (un mese prima della partenza si potranno verificare altri giorni di partenza)

GHIACCIAI BALMACEDA E SERRANO
Partendo dalla cittadina di Puerto Natales e, dopo una navigazione di 3 ore attraverso gli splendidi paesaggi che costeggiano il fiordo Ultima Esperanza, si arriva al millenario ghiacciaio Balmaceda. Nelle spiagge al termine del fiordo, ai piedi del possente fronte glaciale è facile incontrare colonie di cormorani e leoni marini, mentre i sovrastanti boschi sempreverdi offrono meravigliose radure dalle quali ammirare in pieno l’imponente spettacolo naturale del Ghiacciaio.

GIORNO 9
TORRES DEL PAINE 
Prima colazione. Intera giornata di escursione al Parco Nazionale Torres del Paine. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

Distanza Puerto Natales – Torres del Paine: 147 Km

PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE
Dichiarato Riserva della Biosfera dell’Umanità nel 1978, il Parco Nazionale Torres del Paine ha un estensione di 181.000 ettari e racchiude un ecosistema unico, composto da antiche foreste, vallate, ghiacciai, tra cui il Grey, appartenente al campo de hielo Patagonico Sur, fiumi, laghi (il Grey, il Pehoé, il Nordenskjöld e il Sarmiento) e l’impressionante complesso che comprende i Cerros del Paine, le Torres del Paine e i Cuernos del Paine. L’aerea è abitata da 26 specie di mammiferi come volpi, guanaco, huemul, puma e da 118 specie di uccelli tra cui condor, fenicotteri, cigni dal collo nero e ibis. Anticamente la zona era popolata da comunità indigene nomadi come i Tehuelche, gli Ona e i Yámana che arrivarono nella zona alla ricerca di risorse naturali. I Tehuelche vedendo l’incredibile profilo del complesso montagnoso lo chiamarono “paine” che nella loro lingua significa blu (il colore predominante che riconobbero in lontananza). Solo nel 1879 arrivò il primo turista alle Torres del Paine, Lady Florence Dixie, scozzese, amante dell’avventura, che con il suo gruppo di amici viaggiò all’interno del parco. Lady Dixie in seguito alla visita, pubblicò il libro “Across Patagonia” con il racconto della spedizione e questo attirò numerosi scienziati, interessati alla geologia e geografia dell’area, oltre al missionario Alberto Maria Agostini, grande appassionato di montagna che esplorò il parco e intrecciò rapporti di amicizia con le locali comunità indigene patagoniche.

GIORNO 10
PUERTO NATALES - PUNTA ARENAS - SANTIAGO
trasferimento (solo autista in spagnolo) alla stazione degli autobus e partenza con bus di linea per l’aeroporto di Punta Arenas. Arrivo e partenza con volo di linea per Santiago. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

GIORNO 11
SANTIAGO - ITALIA
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

GIORNO 12
ARRIVO IN ITALIA

Hotel categoria Standard (o simili)
Santiago del Cile/Hotel Almacruz**** (ex Galerias)
San Pedro de Atacama/Hotel Poblado De Kimal***
Santiago del Cile aeroporto/Holiday Inn Santiago apt***sup
Puerto Natales/Hotel Weskar*** sup.

Hotel categoria Superior (o simili)
Santiago del Cile/Atton el Bosque****
San Pedro de Atacama/Hotel Diego De Almagro***sup (ex. Hosteria San Pedro)
Santiago del Cile aeroporto/Holiday Inn****
Puerto Natales/Hotel Weskar*** sup. *

Attenzione:
Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio, senza modificare il contenuto delle visite.
I gruppi saranno formati localmente unendo passeggeri di diversi Tour Operator.
Durante il viaggio si toccano località situate ad altitudine superiore ai 3.500m s.l.d.m. E’ importante che i partecipanti godano di buona salute.

La quota comprende
Voli intercontinentali ed interni come indicato nel programma in classe economica
Franchigia bagaglio 20 Kg (salvo eccezioni indicate nella documentazione di viaggio)
Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
Trattamento indicato nel programma
Escursioni con guida locale in italiano e servizi privati a partire da 6 partecipanti, servizio collettivo in Italiano fino a 5. A Santiago e Valparaiso sempre privato con guida in italiano. All’Isola di Pasqua con servizio collettivo e guida parlante spagnolo/inglese, a partire da 4 con servizio privato e guida in Italiano (se disponibile). In Patagonia servizi collettivi fino a 9, a partire da 10 con servizio privato. Tranne durante la navigazione sempre collettivo con guida spagnolo/inglese
Trasferimenti: a Santiago e Valparaiso con servizio privato con guida in italiano, Atacama e Patagonia con servizio privato solo autista, fino a 5 partecipanti. A partire da 6 partecipanti trasferimenti privati.
L’assicurazione per l’assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
La polizza Viaggi rischio Zero.
Gadget previsti e documentazione informativa
Spese di iscrizione

La quota non comprende
Early check-in e late check-out
La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
I pasti non indicati, le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.

BORSAVIAGGI.IT NON E' RESPONSABILE DI EVENTUALI VARIAZIONI AL PROGRAMMA DI VIAGGIO

Partenze da:
|

Cod. Partenza Data Partenza Giorni/Notti Trattamento   Prezzo Lista Desideri  
P4952662 06 febbraio 2020 12/9 ALL INCLUSIVE
Loading...
4350 €
P4952664 05 marzo 2020 12/9 ALL INCLUSIVE
Loading...
4350 €